Tempio Dorico

Del grande Tempio Dorico, testimonianza dei fasti della Taranto antica, rimangono due colonne e la base di una terza, visibili nei pressi di Piazza Castello.

Qui sorgeva la chiesa della SS. ma  Trinità nel cui Oratorio, incastonata in una delle pareti, era visibile la parte superiore di una colonna antica, dimostrando l’esistenza di un tempio dorico.

La colonne , costruite con blocchi di carparo, facevano parte del colonnato settentrionale del monumento sacro.

Il Tempio, dedicato a Poseidone, il dio greco del mare, oppure ad una divinità femminile, era lungo 50metri e contava, quasi certamente, tredici colonne sul lato lungo e sei su quello corto.

La sua costruzione risale all’inizio del VI sec. a.C., rappresentante l’edificio più importante tra quelli visibili nella città vecchia di Taranto.

L’edificazione del Tempio sorse nel periodo di affermazione di Taranto nell’ambito della Magna Grecia, di cui fu capitale economica e commerciale; coincide anche con la sistemazione urbanistica di Taranto, con l’Acropoli nella città vecchia e la Polis nel borgo.

Associazione Turistica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: